Gemellaggio tra Milazzo e Sanremo.

Gemellaggio Milazzo-Sanremo: le cose in comune e quelle non..

  1. Sito Milazziano

  2. Articoli su Milazzo

  3. Milazzo-Sanremo

Molti ci hanno copiati in questo strano gemellaggio, ma a noi piace cos', come ci aveva insegnato il prof. Ciccio Iannello,  che cioè dovevamo lavorare in silenzio e seminare idee buone, cosa che abbiamo fatto quanto abbiamo pubblicato nel lontano 2007 queste foto di Milazzo, paragonato a Sanremo..

Poi qualcosa è cambiato e qualcuno ha capito: cosi sono sorte anche da noi delle belle aiule che a tutt'oggi potete ammirare, e delle belle rotatorie, perchè il nostro compagno di banco, Carmelo Pino, ha raccolto il messaggio ed ha fatto suo quanto dicevamo. Poi sono sorti gli spazi di socializzazione, dapprima criticati e poi accettati da tutti, che ci hanno costretti a scendere dalle nostre sardomobili, espressione di "espansione della nostra massa corporea".

Insomma abbiano seminato.

In questa pagina puoi vedere alcune immagini scattate a Sanremo in occasione del premio GEF 2007, festival Mondiale di creatività nella scuola e capire perchè Milazzo somiglia a Sanremo e dovrebbe percorrere il cammino che ha percorso questa ridente cittadina, la "Città dei Fiori"!La città di Sanremo ci ha accolti, creando una sorta di gemellaggio con Milazzo. Perchè? Perchè si tratta di una cittadina simile alla nostra; vedi le foto di Sanremo e capirai. Festival Mondiale di Creatività nella Scuola: gemellaggio Milazzo-Sanremo

Una piazza nei pressi dell'Ariston a Sanremo  vista verso la via Giacomo Matteotti

Una pescheria a Sanremo

Una pescheria a Sanremo, da donna Sarina

La pescheria di Milazzo detta " A Chiazza", cioè la Piazza.

La vecchia classica pescheria di Milazzo del sig. Mario Foti (che Dio ce la conservi!)

La nostra Piazza corrispondente a Milazzo con la Fontana  al Dio del Mela

La piazza Caio Duilio di Milazzo con la fontana del Dio del Mela, "detta di Miccuriu"

E’ quanto è successo in occasione del GEF 2007, a Sanremo, dove i ragazzi di Milazzo sono stati accolti, appunto, in occasione del IX Festival Mondiale di Creatività nella Scuola, vincitori, per il secondo anno consecutivo, di numerosi premi. Stiamo parlando della Scuola Media Luigi Rizzo di Milazzo, che ha letteralmente sbaragliato il Teatro Ariston di Sanremo, grazie all’impegno profuso dalla instancabile preside, Prof.ssa Rosa Genovese, a capitanare una Scuola all’avanguardia nel Mondo, preparata e sensibile alle problematiche sociali, coadiuvata in questo dall’entusiasmo delle insegnanti, prof.sse Enza Perez e Natalina Torre che hanno accompagnato e seguito i ragazzi nella città dei Fiori, oltre alle insegnanti, tutte, dell’istituto che hanno lavorato dietro le quinte.
 

Negozi di fiori dappertutto a Sanremo, e vivai dappertutto: una lezione per Milazzo!

Una Negozio di fiori, vivai e piante nei pressi dell'Ariston;, sempre a Sanremo

Una serra a Milazzo dei famosi vivai di Natale Torre

Vivai di  Natalino Torre a Milazzo

Ad accoglierli, all’Ariston ed al Palafiori di Sanremo, la cantante Annalisa Minetti, l’attrice Ida Di Benedetto ed Antonio Ricci di Canale 5. I premi vinti quest’anno riguardano una Menzione Speciale per il concorso artistico di pittura Educ-Art, con i complimenti del presidente di giuria, prof. Mario D’Onofrio, presidente del dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma; quindi un altro Delfino Rosa per il Concorso “CiriCASCOsempre”, a tema l’educazione stradale, allo scopo di sensibilizzare i giovani all’impiego del casco.

 Ma hanno ricevuto, in particolare, il Primo Premio Assoluto, Delfino d’Argento, per il miglior Spot digitale televisivo realizzato dai ragazzi delle Scuole, “ Un Calcio ..alla violenza”, per il concorso “Dammi un Calcio….così.” Inoltre la Luigi Rizzo si è classificata a pari merito con una scuola Indiana, per il lavoro fotografico realizzato a denuncia del lavoro minorile, in un reportage fotografico che ha focalizzato la sensibilità pubblica sul problema dello sfruttamento dei minori. Che dire? I ragazzi ci hanno entusiasmato, proiettati nel mondo digitale dell’etere, facendo balzare l’immagine della Milazzesità tra i 5.000.000 di telespettatori che ci seguivano in TV da tutto il mondo, compresa la Nuova Zelanda!!

A Sanremo hanno aiuole supercurate!

Un'aiuola curata di Sanremo in via Giacomo Matteotti

Porticciolo di Sanremo

Porticciolo di Sanremo

La Manifestazione, infatti, è un appuntamento basilare per tutto il mondo della scuola, in quanto richiama nella città dei fiori studenti da ogni parte del Mondo, con oltre 3000 partecipanti, 18.000 visitatori. Quest’anno dall’Italia sono intervenuti i ragazzi delle scuole di 33 province, mentre sono state rappresentate 21 nazioni di tutto il mondo, Italia, Spagna, Romania, Grecia, Turchia, Polonia, Slovenia, Bulgaria, Russia, New Zeland, Croazia, Francia, India, Georgia, Malta, USA; Irlanda, Iran, Repubblique di Benin, Indonesia. Lo spettacolo è stato mandato in onda, perciò, su RAI TRE, sui canali digitali di RAI Trade, RAI 2, RAI Educational, Canale 5, Italia 1, RTL, e varie emittenti estere e satellitari fra cui SKY 927. Il Festival è stato patrocinato dal comune di Sanremo, dal Ministero della Pubblica Istruzione, dall’Unicef, Unisco, ILO, agenzia ONU che combatte lo sfruttamento del lavoro minorile. Il momento clou della manifestazione, comunque, è stato quando il bravo Fabrizio De Gaetano si è esibito sul palcoscenico dell’Ariston cantando la canzone “Dieci Ragazze” di Lucio Battisti, accompagnato da altrettante brave compagne di scuola in una simpatica ed applauditissima coreografia, davanti ad un pubblico di 2000 persone circa dell’Ariston, in diretta sui canali televisivi.

Le aiuole poco curate e sporche di Milazzo!!

Una classica aiuola di Milazzo, se si eccettuano le ultime creazioni nelle rotatorie del centro del 2015

Porto di Milazzo

Porticciolo di Milazzo

 In tale occasione la scuola Luigi Rizzo si è classificata con questa canzone al 5° posto assoluto, fra tutte le altre scuole intervenute, comprese la famosa Scuola Metastasio di Roma, il “Quasimodo” di Napoli e “E.Fermi” di Varese oltre ad altre Scuole blasonate! Il presentatore della serata, infine, in visibilio per la nostra exploit, si è complimentato per i ragazzi di questo lontano paese del messinese, definendo la Città del Capo, come Città Gemella di Sanremo.

Lo stesso Sindaco di Milazzo, Lorenzo Italiano, che ci ha seguito da lontano, appresa la buona notizia, si è complimentato ed impegnato ad accogliere la preside, le insegnanti ed i ragazzi al Comune di Milazzo, per consegnare una pergamena di plauso, a suggello dell’encomio per questi baldi giovani che ci fanno conoscere in tutto il mondo. In effetti Milazzo è apparsa, per davvero, la città gemella di Sanremo, non avendo nulla da invidiare alla Città dei Fiori, essendo come questa ben dotata di porto, di pescheria, di vivai, di mare ed, in più, di una invidiabile posizione geografica, culturale e storica, che Sanremo, invece, non possiede. Ma i sanremesi sono gente laboriosa, piena di idee, cordiale e simpatica.Ci ha colpiti il fatto che a Sanremo, in pieno centro, in Via Giacomo Matteotti, dove ha sede l’Ariston, a 50 mt dal teatro esistono negozi di ortoflora, dove si vende di tutto, dalla zappa, alla  carriola, ai bulbi alle sementi per l’orto, mentre da noi, l’idea della riscoperta delle attività rurali e del florovivaismo stenta a decollare!.  A Milazzo, ci sarebbe da curare di più l’ambiente, le aiuole ed il look, così come i nostri cugini del Tigullio sanno fare! In questo il Sindaco ci ha assicurato che sarà potenziata la sentieristica del Capo e la Riserva, e sistemata la riviera di Ponente, ma questo è un altro discorso!

L'Ariston di Sanremo

Il Vesuvio di Milazzo (sic!)

Per ora ci preme, piuttosto, complimentarci con i ragazzi della Rizzo. Alle prossime!

 

dott. Claudio Italiano

 

indice argomenti su Milazzo